Prima di fare qualsiasi cosa leggere il regolamento. Lo staff ringrazia per la collaborazione!

fondi d'investimento (bancari o postali)

Tutto quello che c'è da sapere sul mondo bancario fisico e online.

Moderatore: Collaboratori

Regole del forum
Punti Topic 3
Punti Post 1
Avatar utente
Pousinha
Reactions:
Messaggi: 1069
Iscritto il: 09/04/2020, 18:29
Località: Brasile
Referrals: 27
Età: 43
Stato: Connesso

fondi d'investimento (bancari o postali)

Messaggio da leggere da Pousinha »

Possono appunto essere bancari o postali, dipende dall'istituto di credito con cui si sottoscrivono e dal tipo di contratto che ciascuno di questi disponibilizza. Qualcuno che ne abbia avuti, si è trovato bene? E' riuscito a trovare il fondo giusto e guadagnare interessi ben al di sopra della miseria che oggi le banche italiane danno?



darile
Reactions:
Messaggi: 463
Iscritto il: 13/04/2020, 22:29
Referrals: 5
Stato: Non connesso

fondi d'investimento (bancari o postali)

Messaggio da leggere da darile »

Un fondo di investimento deve per forza far guadagnare di più rispetto al conto corrente dove il guadagno è pari a 0. Ci sono varie tipologie di investimenti : fondi comuni, etf, startup, settore immobiliare, assicurativi ed altri ancora. Bisogna vedere cosa si cerca in base alla propensione al rischio, capitale, tempo disposti a tenere vincolati i soldi

lemming
Reactions:
Messaggi: 88
Iscritto il: 15/04/2020, 13:29
Stato: Non connesso

fondi d'investimento (bancari o postali)

Messaggio da leggere da lemming »

Che i fondi d'investimento propriamente detti facciano guadagnare di più del conto corrente non è detto. Molto spesso (parlando di quelli monetari/obbligazionari che dovrebbero essere i meno rischiosi) il guadagno alla fine è misero o quanto meno risicato perché viene tutto assorbito dai costi di gestione.
Mi spiego:
Se il consumatore acquista dei BOT dalla banca, paga una commissione alla banca. se invece acquista delle quote di un fondo che investe in BOT, il fondo pagherà delle commissioni di acquisto più basse sui BOT (per via della massa critica superiore) che verranno comunque scalate dal rendimento del fondo, ma farà pagare anche una commissione di gestione al cliente che si avvale del fondo. Investendo nel fondo ci sarà quindi da pagare una doppia commissione che alla fin fine sarà simile a quella che il cliente avrebbe pagato comperando lui direttamente il BOT.
Ogni fondo poi, ha un benchmark di riferimento, cioé un indice di riferimento il cui andamento è un obbiettivo del fondo stesso. mettiamo un fondo che abbia come benchmark l'indice della Borsa di Milano. Supponiamo che l'indice in sei mesi abbia guadagnato il 5%, il fondo dovrà aver investito cercando di guadagnare il 5% come il benchmark. Per via dei costi e delle commissioni interne di cui ho accennato prima il fondo comune di investimento difficilmente farà il 5%, la maggioranza dei fondi "sotto-performa" rispetto al benchmark e questo succede anche in negativo, per via delle spese di gestione: se l'indice di borsa ha fatto -5% il fondo non farà -5%, ma -6-7-8% o altro, rarissimamente avrà una perdita inferiore al benchmark o addirittura guadagnerà contro benchmark negativo
A mio parere (non sono un esperto in materia, parlo per sentito dire o per letto dire, chiedi ad un esperto se vuoi un parere tecnico più affidabile) gli ETF sono lo strumento meno costoso tra le varie tipologie e con meno sorprese, nel senso che mirano come obbiettivo a replicare pari pari un indice di riferimento senza cercare di sovrapreformare (tanto non ci riuscirebbero quasi mai) e sottoperformando lievemente rispetto l'indice (i costi li hanno pure loro, ma per quanto ne so dovrebbero essere i più contenuti: il tutto sta su cosa si vuole investire (oro, metalli rari, real estate, commodities, piccole aziende, grandi aziende, un indice di borsa, il petrolio, le energie rinnovabili, ecc.,).
Ovviamente lo strumento di investimento dovrebbe essere anche scelto (con l'esperto) anche in base al capitale (se vai in banca con 100 milioni di euro e gli chiedi se ti danno il 4-5% mettendoli sul conto corrente forse un pensierino ce lo fanno, se ci vai con solo lo stipendio vogliono dei soldi loro per permetterti di accreditarlo sul conto corrente (tra parentesi() mi sembra che il codice civile italiano dica più o meno che i soldi depositati in banca sono della banca, ... che si impegna a restituirli secondo i patti stabiliti).

darile
Reactions:
Messaggi: 463
Iscritto il: 13/04/2020, 22:29
Referrals: 5
Stato: Non connesso

fondi d'investimento (bancari o postali)

Messaggio da leggere da darile »

Se acquisti BOT fai sicuramente un pessimo investimento visto la vasta gamma di prodotti finanziari che esistono alla portata di tutti. Per quanto riguarda invece i fondi comuni o ETF devi essere disposto a tenere fermi i soldi per parecchi anni a meno che non avvengano fenomeni straordinario come il crollo delle Torri Gemelli o il Covid-19. Questi strumenti performano bene e molte volte superano l'indice di riferimento ... io con questi ho guadagnato bene negli ultimi dieci anni. Ovviamente bisogna saper scegliere nella vasta gamma di prodotti ... io personalmente sconsiglio i consulenti interni delle banche ... tendono a vendere i loro prodotti oppure quelli che a loro convengono indifferentemente se il prodotto è valido. Gli scandali che ogni tanto si vedono TV sono solo pochi esempi che escono allo scoperto

Avatar utente
Astrella63
Reactions:
Messaggi: 461
Iscritto il: 18/05/2020, 16:32
Età: 56
Stato: Connesso

fondi d'investimento (bancari o postali)

Messaggio da leggere da Astrella63 »

Io consiglio di non fidarsi mai dei bei Banderas promoter nelle banche. Se proprio rimanete incantati dal canto delle sirene, fatevi dare precise indicazioni, perché per loro è facile snocciolare percentuali e assicurare a parole crescite miracolose sventolando depliant di 2 paginette scarse, ma i soldi sono i nostri. Una volta mi venne offerto un fondo dalla mia banca "tranquillo, può versare quando vuole, sicuro, minimo 3%, facile da controllare on line, investe per lo più in Bot". E menomale era tranquillo e sicuro! Gli investimenti prima di tutto non sono coperti dal fondo interbancario e poi quel fondo proposto, in particolare, faceva all'epoca investimenti esteri molto azzardati.

Avatar utente
Pousinha
Reactions:
Messaggi: 1069
Iscritto il: 09/04/2020, 18:29
Località: Brasile
Referrals: 27
Età: 43
Stato: Connesso

fondi d'investimento (bancari o postali)

Messaggio da leggere da Pousinha »

Commodities in questo momento direi di no, a causa del coronavirus sono state le più colpite, dunque me ne starei bene alla larga fino a quantomeno stabilizzazione. L'oro è salito nei primi mesi dell'anno, ora ha oscillazioni alti e bassi. Small caps e mid caps scendono in picchiata dall'inizio dell'anno (almeno in America latina continuano a scendere, avevo fondi azionari che a marzo ero stata costretta a liquidare, chi non l'ha fatto a quest'ora ha perso pure migliaia -dipendendo da quanto aveva investito-). Le spese di gestione sono tra i primi fattori da tener d'occhio, prima di scegliere un fondo. il 3%, ma anche il 2%, di questi tempi lo trovo uno sproposito.
E' vero che i soldi depositati in banca sono nella banca, ma quest'ultima ha l'obbligo contrattuale di restituirli. Quello che semmai indebolisce la posizione di investitori e azionisti bancari è il famigerato bail-in del 2016 :?
Ma dite che il conto corrente che remunera interessi? Da parte mia sapevo che il conto corrente ha solo spese di manutenzione e bolli statali vari e che per ricevere interessi ci vanno investimenti veri (minimo il conto deposito, sempre che la propria banca lo preveda).
@Astrella, ci siamo soprapposte e infatti non avevo fatto in tempo a leggere il tuo post, che ancora non c'era quando avevo iniziato il mio :mrgreen: . E' chiaro che i promotori bancari fanno gli interessi della banca, mica del cliente, in linea di massima.
ps: infine scusate, è più forte di me e non riesco a non rilevare che obiettivi si scrive con una sola b, ma per qualche ragione, lo trovo piuttosto spesso scritto obbiettivi. Guardate che ai concorsi pubblici vi segano :lol:

lemming
Reactions:
Messaggi: 88
Iscritto il: 15/04/2020, 13:29
Stato: Non connesso

fondi d'investimento (bancari o postali)

Messaggio da leggere da lemming »

:lol: io sapevo che le due forme erano accettate, con una "b" o con due "b", ma per sicurezza ho controllato qui:

https://accademiadellacrusca.it/it/cons ... iezione/37

L'Accademia della Crusca resta il mio riferimento, anche se gli accademici mi hanno un po' deluso quando hanno accettato frasi del tipo "escimi il cane" come corrette (le avrei lasciate come forme dialettali), ma a mio avviso restano comunque loro il riferimento per la lingua italiana).

Per incoerenza, tendo ad usare entrambe le due forme (una "b" e due "b") a seconda del suono.
Se voglio essere obiettivo mi piace con una, ma se devo acquistare un obbiettivo per la fotocamera (dovrei dire macchina fotografica) come pure se mi pongo un obbiettivo ne preferisco due, ma è una questione di gusto (orecchio) personale.

Se hai concorsi tenessero più spesso conto di una o due "b", probabilmente ne avrei vinti di più in passato... :D

Avatar utente
Pousinha
Reactions:
Messaggi: 1069
Iscritto il: 09/04/2020, 18:29
Località: Brasile
Referrals: 27
Età: 43
Stato: Connesso

fondi d'investimento (bancari o postali)

Messaggio da leggere da Pousinha »

Hai concorsi? :mrgreen::lol::lol::lol::lol:
Scusami, non è una critica, è più forte di me, ma mi rendo conto che è la funzione QWERTY a fare di questi scherzi :mrgreen:
Vero è anche che la lingua cambia nel tempo, ecco perchè gli accademici hanno accettato escimi il cane :mrgreen: .
Tornando ora ai fondi comuni, aggiungo che in America latina dovrebbero diventare presto comuni (incasinatura gioco di parole :mrgreen: ) tanto quanto in Europa. Purtroppo, a furia di tagli selvaggi ai tassi d'interesse, entro la fine di quest'anno i depositi bancari non genereranno più un solo centesimo (già stanno perdendo davanti all'inflazione :x ). Ci stanno costringendo a migrare verso opzioni azzardate. Magari a rischio contenuto. In questo momento direi di no al mercato azionario, perchè il coronavirus l'ha fatto scendere in picchiata. Come dicevo, i fondi azionari ero stata costretta a cancellarli tutti quanti. Ne mantengo ora uno solo, legato all'american treasury (ma per vedere barlumi, andrebbe tenuto almeno 10 santi anni, in ogni caso ci ho investito soltanto 2 reais -si poteva investire già con un solo real, al cambio attuale poco più di 15 cent e meno di 20 cent in euro-). I tagli selvaggi ai tassi d'interesse, quest'anno sono dovuti al coronavirus. Il comitato della banca centrale brasiliana sta scopiazzando pari pari quel che fa Federal Reserve americano. In Argentina invece sapevo che fino a poco fa le banche offrivano interessi del 58%, però, a dispetto di tanto, hanno un'inflazione galoppante al punto che ora vivere a Buenos Aires o a Córdoba costa il triplo rispetto all'anno scorso :?
Ovviamente, a fronte di questi scenari, i fondi del tipo prefissato si stanno rivelando i migliori (almeno in Brasile). I multimercato si stanno riprendendo (stavano facendo fine degli azionari), ma non so ancora se sia il caso di fidarsi a sottoscriverli (in ogni caso, non so se in Italia si può fare, ma in Brasile via app bancaria si possono svincolare in qualsiasi momento). Incerti quelli legati all'inflazione. Evitare invece come la peste quelli legati all'indice dei tassi d'interesse, che con questi tagli non rendono quasi più nulla e saranno più le spese di gestione, le tasse al governo e l'inflazione che i ricavi.

darile
Reactions:
Messaggi: 463
Iscritto il: 13/04/2020, 22:29
Referrals: 5
Stato: Non connesso

fondi d'investimento (bancari o postali)

Messaggio da leggere da darile »

Sinceramente il mercato azionario adesso (ed ancora meglio un mese fa) è l'opzione migliore visto appunto al calo drastico avvenuto a causa del Covid-19. Naturalmente è un mercato per coloro che ne capiscano qualcosa e da tenere tutti i giorni sotto controllo ma si possono fare dei bei guadagni. Io la settimana scorsa ho fatto il 13%. Bisogna saper scegliere ... ovviamente bisogna anche avere una banca che non tartassi con le commissioni ma anche qui al giorno d'oggi ci sono parecchie opzioni. Se invece no si hanno le conoscenze una valida alternativa può essere creare un PAC con investimenti programmati in maniera da bilanciare gli alti e bassi dei mercati ma come tutti sappiamo la storia ci insegna che sul lungo termine l'azionario è sempre in crescita

Avatar utente
Pousinha
Reactions:
Messaggi: 1069
Iscritto il: 09/04/2020, 18:29
Località: Brasile
Referrals: 27
Età: 43
Stato: Connesso

fondi d'investimento (bancari o postali)

Messaggio da leggere da Pousinha »

Pure io avevo sentito, tra le altre, che era ora di comprare nel mercato azionario causa ribassi (vale anche per i fondi azionari, ai quali, volendo, si può stare meno dietro che con la compera diretta), ma...bisogna vedere se l'investitore di turno ha abbastanza denari da riuscire a far fronte a pesanti perdite, pur nel breve periodo. Che in un momento come questo, forse meglio non illuderci sia breve. Gli scienziati parlano di seconda ondata di coronavirus peggiore di questa e si suppone che quando tornerà l'autunno in Europa, Russia e nordamerica, scoppierà il casino, ovviamente a detrimento anche dei mercati finanziari. Diciamo che sono dell'idea di coloro che affermano non essere il caso di investire nel mercato azionario quello che non ci si può permettere di perdere. Ricordare poi che in caso di precipizio dell'impresa di turno, gli azionisti sono chiamati a responsabilità illimitata e quindi a dover rifondere oltre all'investito per tappare il buco della perdita. Con il fondo azionario viene detto che l'investitore potrebbe essere ugualmente chiamato a tappar buchi, ma ha la possibilità di svincolarsi appena sente aria di bufera (l'azionista invece potrebbe non riuscire a vendere)

Torna a “Conti Correnti&Risparmio, Carte Di Credito, Debito, Prepagate”